ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE

Essere consapevoli ,significa avere la possibilità di scegliere

Dopo anni in cui provo a spiegare alle persone, ma sopratutto alle mamme quanto è importante un’alimentazione sana ed equilibrata (quanto sono indispensabili gli acidi grassi di origine vegetale, che assemblare i cibi in un determinato modo significa assimilarli diversamente ecc ecc), finalmente anche le Iene hanno capito quanto è importante divulgare queste notizie.
Sottovalutarle significa non voler vedere che le industrie stanno decidendo da oltre settant’anni il nostro futuro senza che noi facciamo nulla per fermarli… e la cosa bella è che basterebbe saper leggere la lista degli ingredienti e – ovviamente – conoscere i nutrienti per poterci difendere.
Siamo in un mondo dove la scusa: “non ho tempo” significa potenzialmente incorrere nel rischio di ammalarsi prima è più spesso.
Guardate questo video… e mandatemi richieste di approfondimento se vi occorrono suggerimenti organizzativi.
Siamo quello che mangiamo, ma dobbiamo conoscere quello che le industrie mettono dentro ai cibi, nei farmaci e nei cosmetici.
Perché altrimenti non dobbiamo sorprenderci se non sappiamo perché il nostro corpo non funziona bene. Soprattutto non diamo la colpa allo stress, perché posso capire popoli che stanno sotto le bombe o dove mangiare e la più grande sfida da risolvere ogni giorno, ma noi facciamo la spesa quotidianamente e se – anche può sembrare strano – basterebbe solo comprare cose diverse magari in luoghi diversi.
Ringrazio questa equipe medica così coraggiosa da rischiare di andare anche contro le case farmaceutiche solo per il benessere di persone che purtroppo ogni giorno combattono per i danni ambientali che altri hanno fatto, ma lì nella terra dei fuochi non deve essere facile fare il medico e dire a bambini sempre più piccoli che si sono ammalati di malattie che solo i grandi fino a pochi anni fa prendevano.
APRITE GLI OCCHI!
Condividete questo video con chi volete bene… sarà un ulteriore messaggio d’amore. Quando penso a questo, penso sopratutto a loro, ai bambini, perché le loro cellule si stanno ancora formando e si nutrono di quello che ingeriscono.
L’alimentazione sana dovrebbe essere un obbligo morale. Malattie come la sclerosi multipla, i tumori, il diabete di tipo 2, tutte le malattie legate all’apparato digerente, per non parlare della maggior parte delle malattie dermatologiche infantili, tutti gli stati d’infiammazione cronica, dolori diffusi, mal di testa… e potrei continuare molto a lungo potrebbero essere arrestate, o comunque molto migliorate con un’alimentazione ricca di nutrienti specifici e priva di agenti chimici deleteri. Per non parlare dei benefici in ambito estetico che già fortunatamente ho potuto riscontrare con chi ha seguito i miei consigli.

Da anni associazioni come quella fondata da Sergio Chiesa basata sul metodo Kousmine dimostrano ogni giorno quello che ora cerco di suggerirvi anche tramite social.
Non abbiate paura di migliorare la vostra qualità di vita… perché io avrei sicuramente più paura di avvelenarmi lentamente semplicemente per assecondare loschi individui che non hanno come bisogno primario il nostro benessere (e lasciare che siano loro a decidere i nostri gusti attraverso pubblicità ingannevoli). Ma credete davvero che se mangiate le merendine del Mulino Bianco vi appare Antonio Banderas o diventerete una famiglia felice??! Vi assicuro che vi intossicherete e basta.
Non esitate a farvi aiutare.
Nessuno nasce imparato, io dopo 7 anni che studio alimentazione e tengo corsi (anche per aiutare i bimbi a non rifiutare il cibo) ancora leggo, mi informo e non solo imparo sempre qualcosa ma il tempo comincia anche a darmi ragione.
Una delle frasi che più mi colpì durante un corso con Sergio Chiesa fu: se sei un genitore di un bambino di 2 anni anche tu sei un genitore di soli 2 anni, assolutamente ignaro sul futuro e troppo piccolo per avere la saggezza dell’esperienza… insomma sei solo più alto di tuo figlio, ma hai la sua stessa età, quindi invece di insegnare impara i suoi bisogni, perché molto probabilmente saranno anche i tuoi.
Ho rischiato di non aver più voglia di divulgare questa scienza, ma forse oggi anche grazie alle Iene sarà più facile ricominciare.MENOPAUSA E  ALIMENTAZIONE

L’Alimentazione è uno degli argomenti più discussi in ambito di salute e benessere, per tutte le evidenze scientifiche emerse dagli studi degli ultimi 30 anni.
Non potevamo non parlarne a proposito di Menopausa.

PREVENZIONE DELL’OSTEOPOROSI:

Latte e derivati sono veramente amici delle ossa?

La convinzione più comune che oggi vorrei sfatare è quella secondo la quale il Calcio si possa assumere solo consumando latte e formaggi.
Il latte e i formaggi sono alimenti molto ricchi i Calcio ma per parlare di assimilazione dobbiamo considerare il bilancio totale del Calcio.
Dobbiamo, infatti, calcolare il Calcio che viene introdotto nel nostro corpo sotto forma di alimenti e il Calcio che viene espulso tramite le urine.
E’ stato dimostrato che un consumo eccessivo di proteine animali provoca rilevanti perdite di Calcio nelle urine. Questo significa che il Calcio introdotto verrà inevitabilmente perso e quindi non assimilato.
Oltre a queste conclusioni dobbiamo ricordare che i latticini sono ricchi di sodio e colesterolo che aumentano il rischio cardiovascolare.
E’ ormai chiaro il ruolo delle proteine animali (carne rossa e latticini soprattutto) nello stato di  salute delle persone e il consiglio è diridurne il consumo a 2 volte a settimana e preferire i  formaggi a minor contenuto di grassi (quelli che derivano da latte parzialmente scremato come grana, parmigiano, mozzarella  e ricotta).
Infine i latticini sono altamente acidificanti e creano un ambiente favorevole per  infezioni batteriche del tratto intestinale con conseguente aumento di candidosi e difficoltà digestive.

QUALI SONO GLI ALIMENTI RICCHI DI CALCIO?  

 

 

 

Oltre al latte, lo yogurt e i formaggi esistono tante altre alternative per assumere il calcio e non disperderlo, accumulando troppe proteine animali.

  • Uova, soprattutto il tuorlo
  • Pesce
  • Verdure a foglia verde e crucifere come la rucola, gli spinaci,il cavolo e i broccoli che contengono calcio, magnesio, clorofilla e fibre.
  • Legumi, in particolare cecifagioli cannellinifagioli borlotti elenticchie.
  • Arance, che contengono anche Vit C, potassio  beta carotene.
  • Tofu
  • Frutta secca, soprattutto noci, mandorle e fichi secchi, che contengono anche potassio, zinco, fosforo e magnesio.
  • Amaranto
  • Erbe e aromi, in particolare maggiorana, timo, salvia, origano, menta, rosmarino, semi di finocchio.

Semi di papavero, sesamo e chia, ricchi anche di fosforo, omega3 e omega6.

ESISTONO ALTERNATIVE VALIDE ALLE PROTEINE ANIMALI?Si tende a pensare che le proteine vegetali siano di qualità inferiore rispetto a quelle animali. E’ una falsa credenza che è ora di sfatare perchè le proteine di origine vegetale sono preziosissime, sufficienti per il nostro fabbisogno e non causano tutti gli effetti collaterali di quelle animali.

Il fabbisogno di proteine giornaliero per un adulto si aggira intorno al 10 %  ma purtroppo la tendenza è quella di consumarle quasi il doppio!

Questo porta ad una serie di conseguenze dannose per l’organismo di cui la più blanda è la tendenza ad ingrassare, passando per un’abbassamento delle difese immunitarie e predisposizione ad ammalarsi più frequentemente, fino al tumore.

L’intento di questo post non è il terrorismo psicologico e l’obiettivo non è diventare dei “Nazivegani” come li chiama Cruciani di Radio24, ma quello di trasferire alcune informazioni fondamentali per il benessere di tutti noi, che indicano come la nostra salute parta dal cibo che ingeriamo ogni giorno.


QUALI SONO GLI ALIMENTI RICCHI DI PROTEINE VEGETALI?
Legumi: tutti. Importante tenerli in ammollo a lungo prima di cuocerli.
Spinaci, bieta, cicoria, agretti, rucola, radicchio
Broccoli
Frutta secca
Quinoa
Soya,
Tofu
Chia
Albicocche

Questi sono solo alcuni degli alimenti che contengono rilevanti quantità di proteine vegetali.

CONSIGLI ALIMENTARI

CIBI SI:

  • Cereali e farine integrali
  • Verdura
  • Frutta
  • Pesce
  • Yogurt
  • Legumi
  • Frutta secca
  • Erbe aromatiche e spezie
  • Acqua

 

CIBI NO:

  • Carne  rossa
  • Latte e Formaggi
  • Uova
  • Farine e zuccheri raffinati
  • Cibo dietetico e light
  • Cibo confezionato

 

LA SALVIA  E LA SOYA:  DUE ALLEATI DELLA MENOPAUSA

La Soya è ricca di fito-estrogeni,molto simili agli estrogeni umani, che riducono i sintomi delle menopausa e di lecitina che abbassa il livello di colesterolo nel sangue e ha un effetto ricostituente sul sistema nervoso centrale.

La Salvia, considerata pianta femminile per eccellenza, agendo sull’ipotalamo, centro di tutte le funzioni endocrine, metaboliche e neurovegetative, attenua le vampate e la sudorazione.

Possono essere assunte con l’alimentazione, ma anche sotto forma di integratori.

Spero sia stato interessante questo percorso che ci ha portato a toccare gli argomenti chiave della Menopausa  e delle sue fasi, per affrontarla al meglio, prevenire e trattare la sintomatologia e condurre uno stile di vita e un’alimentazione corretta, per il benessere generale dell’organismo.